venerdì 27 dicembre 2013

CAMPACCIO CROSS COUNTRY 2014

In gara anche Hiwot Ayalew, argento mondiale. Da brividi la sfida a tre con Milcah Chemos e Linet Masai.
Una gara femminile con le tre più forti interpreti mondiali della specialità

Si arricchisce il cast degli atleti d’élite che correranno il prossimo 6 Gennaio per vincere la 57a edizione del Cross Internazionale del Campaccio in programma come sempre sui campi intorno allo stadio Angelo Alberti di San Giorgio su Legnano e inserita nei Permits Event Iaaf, il maggior circuito mondiale dei cross country.

A Natale è arrivata la conferma al direttore tecnico Marcello Magnani della volontà di essere in gara da parte di un grande nome del cross mondiale: trattasi della etiope Hiwot Ayalewvicecampionessa mondiale di cross. Grazie anche alle sue vittorie sia nel novembre 2012 che 2013 nel prestigioso Cross di Atapuerca, senza timori di essere smentiti, ci sentiamo di affermare che in questo momento per risultati e stato di forma è con ogni probabilità l’interprete più forte al mondo della corsa campestre.

Classe 1990, Hiwot Ayalew è una grande specialista delle 3000 siepi dove vanta un primato personale di 9’09”61 fatto a Oslo nel giugno 2012 nonché tante partecipazioni e successi nei meeting del circuito Diamond League. Ancora nella sua bacheca oltre all’argento mondiale di cross conquistato nel marzo di quest’anno anche l’argento dei campionati africani 2011 sempre nelle siepi nonché il quinto posto alle Olimpiadi di Londra ed il quarto ai mondiali di Mosca della scorsa estate.



Sarà senz’altro appassionante e assolutamente da non perdere la sfida con la rivale Milcah Chemoscampionessa mondiale in carica delle 3000 siepi e con Linet Masai ben tre volte vicecampionessa mondiale di cross e seconda alle spalle proprio della Ayalew al cross di Atapuerca. Brividi. La sfida è aperta.

lunedì 16 dicembre 2013

Northug vince La Sgambeda

Petter Northug, il pluricampione norvegese, fa sua ancora una volta La Sgambeda e batte tutti con un finale allo sprint. 

 1134 i concorrenti al via questa mattina dal nuovo Nordic Ski Centre. Tra le donne vince la finlandese Rita Lisa Rooponen mentre sulla corta distanza si impone il livignasco Morris Galli. 

 Ha sorpreso tutti con l'iscrizione a La Sgambeda Marathon ieri sera. Petter Northug, il campione norvegese dello sci di fondo classe 1986 con all'attivo 4 medaglie olimpiche, 12 mondiali e 2 Coppe del Mondo, ha voluto essere presente a La Sgambeda, che sta diventando la "sua" gara. Oggi, infatti, ha bissato il successo dell'anno scorso, abbassando ulteriormente il tempo e fermando il cronometro in 1:33.33.2. 

La gara, che si è svolta in condizioni di sole e neve compatta molto veloce, ha visto 1134concorrenti, tra atleti professionisti e amatori, al via dal nuovo Nordic Ski Centre inaugurato ufficialmente ieri mattina, sulla pista tecnica "Marianna Longa" disegnata da Fausto Bormetti. Northug ha fatto il passo da subito, passando per primo al primo traguardo dei 3,5 km e poi via via ha guidato un gruppo di circa una trentina di atleti, in cui ci sono stati più cambi alla guida, da Simone Paredi a Fabio Santus, da Benoit Chauvet a Morris Galli.

 Northug a metà gara ha lasciato tirare il gruppo agli altri atleti per poi dare il tutto per tutto nello sprint finale dove, come lo scorso anno, non ha avuto rivali. Dietro di lui Petr Novak (Repubblica Ceca) in 1:33.33.9 e Aliaksei Ivanou (Bielorussia) in 1:33.34. 

 Primo degli italiani, Simone Paredi del Gruppo Sportivo Esercito, che si è classificato al settimo posto in 1:33.36. 

 Anche in campo femminile La Sgambeda 2013 porta la firma della vincitrice della passata edizione, la finlandese Riita Lisa Rooponen, che ha fatto gara a sè insieme alla svizzeraSeraina Boner, che ha concluso in seconda posizione, terza la russa Larisa Shaidurova. Prima delle italiane, l'azzurra Stephanie Santer che ha concluso all'ottavo posto. 

 E nella gara light, quella dei 22,5 km, la vittoria in campo maschile è andata all'atleta di Livigno, Morris Galli con il tempo di 50.42, mentre in campo femminile a Martina Chrastkova (Repubblica Ceca) con il tempo di 1:02.08.

  Le dichiarazioni dei vincitori: 
 Peter Northugg, Norvegia: "Ho cercato di restare nel gruppo di testa durante il primo giro ma dal secondo in poi sono rimasto un po' indietro per risparmiare energie per il finale dove sapere di dare tutto nello sprint. E' sempre difficile fare gare a quest'altitudine (Livigno è a 1818 mt, ndr), per questo è necessario dosare le forze per averne negli ultimi 3 km. Da tre anni a questa parte passo molto tempo a Livigno, dove mi alleno sia in estate con gli skiroll che in inverno sulla neve. E' un posto che amo al di là dello sport e dove mi trovo come a casa. Oggi, con il sole e con condizioni di neve perfette è stato un sogno sciare". 

 Lisa Rita Rooponen, Finlandia: "E' stata una gara molto difficile, ma sono contenta del risultato. Rispetto all'anno scorso è stata più dura, perché ieri ho partecipato alla 15 km di Coppa del Mondo di Davos. L'idea era solo di seguire Seraina (Boner ndr). Ero un poco nervosa: sapevo di non essere in ottima forma e sapevo che Seraina lo era. L'obiettivo era di vincere ma non sapevo se ce l'avrei fatta". La 24esima edizione de La Sgambeda di Livigno, che ha preso il mercoledì con la Short Race, si conclude con un totale di 2194 iscritti, di cui 1134 alla Marathon, 763 alla Classic,246 alla MiniSgambeda e 51 alla Short. 

L'appuntamento per l'edizione 2014 sarà con la tecnica classica: la Sgambeda, infatti, si disputerà in alternato e festeggerà in questo modo il suo 25esimo anniversario.

Clicca qui per la classifica completa della Sgambeda Marathon

Clicca qui per la classifica completa della Sgambeda 22,5 km

TUTTE LE FOTO QUI                       FOTO BY STEFANO PINI  QUI

lunedì 9 dicembre 2013

SUPERFESTA DELL’ATLETICA PROVINCIALE

Passione, divertimento, premi, emozioni e ringraziamenti. Ecco cosa è stata la 9ª Festa provinciale dell’atletica leggera organizzata dalla Fidal Sondrio sabato 7 dicembre u.s. presso la Sala Ipogea a Morbegno. Certo, un lunghissimo elenco di atleti premiati (131 per il Trofeo Giovanile Credito Valtellinese, 172 campioni provinciali, 28 meritevoli), tutte le società provinciali (attualmente 21) chiamate sul palco, ma soprattutto la condivisione di una passione che viene vissuta domenica dopo domenica sui campi gara, siano essi dei prati fangosi, delle piste di atletica, delle strade asfaltate o dei sentieri montani, poco importa, il popolo dei quasi 2000 atleti tesserati Fidal della provincia di Sondrio vive e respira l’atletica nella sua essenza: la passione di fare uno sport e di viverlo insieme, giovani e adulti, atleti e allenatori, dirigenti e giudici.
 Ecco cos’è l’atletica in provincia di Sondrio ed è stata sintetizzata in maniera perfetta dallo slideshow di Francesco Lietti proiettato durante la serata: “la stagione 2013 per immagini”, immagini di volti felici, stanchi, concentrati, immagini di ragazzi che corrono sotto la neve, che vestono la divisa della rappresentativa provinciale, che ascoltano attenti i suggerimenti dei tecnici, che posano sorridenti con i compagni di squadra, che si sostengono a vicenda e che crescono, allenamento dopo allenamento, gara dopo gara, in un contesto sano, dove corrono sia i genitori che i figli, dove la passione si tramanda di generazione in generazione, dove il fare fatica aiuta a formare il carattere. Retorica? No, non è retorica, è la nostra atletica. 
E di questo ne siamo orgogliosi e fieri, perché vuol dire che stiamo lavorando nella giusta direzione e stiamo lavorando per il futuro dei nostri ragazzi. Ecco perché la Festa dell’atletica della provincia di Sondrio è stata una superfesta, con grande partecipazione, grandi applausi, grandi cori e anche tanto divertimento, con gli sketch del Mimo M, un improbabile esperto di atletica leggera che ha fatto ridere un po’ tutti, con le caramelle e i “give me five” di “Piccolo” la mascotte del Credito Valtellinese, da sempre sostenitore dell’atletica provinciale e regionale, con l’intervista semi-seria alla campionessa del mondo di corsa in montagna Alice Gaggi, che con la sua semplicità e il suo sorriso ha strappato tantissimi applausi, con la presenza del presidente della Fidal Lombardia Grazia Vanni che si è complimentata con tutti perché a Morbegno ha visto gare bellissime come il Cross della Bosca e il Trofeo Vanoni, ma soprattutto perché ha seguito con piacere la crescita del movimento nel nostro territorio, che non vuole più dire solo ed esclusivamente corsa in montagna, ma anche corsa su pista, campestre e su strada, con tanti giovani di ottimo livello. “Devo ringraziare tutte le società – ha dichiarato il presidente della Fidal Sondrio Mauro Rossini nei saluti finali – perché sono loro la linfa della nostra attività, sono loro che lavorano quotidianamente con gli atleti, li seguono, li portano alle gare e organizzano le competizioni. Senza di loro, così come senza i giudici di gara, non faremmo nulla”. E quindi merita di essere letto l’elenco degli atleti, delle società e delle persone meritevoli premiati durante la festa dal Sindaco Alba Rapella, dal rappresentante del Credito Valtellinese Paolo Spini, dal presidente Fidal Lombardia Grazia Vanni, dalla campionessa del mondo Alice Gaggi, dal delegato CONI Sondrio Ettore Castoldi, dal consigliere regionale Alberto Rampa, dal fiduciario provinciale dei Giudici di gara Lino Fiorelli e dai membri del comitato provinciale Fidal di Sondrio (Mauro Rossini, Virna Tavelli, Gianpietro Bottà, Davide Capitani, Pietro Passerini):

giovedì 5 dicembre 2013

APERTURA IMPIANTI VALMALENCO - ALPE PALU'

Si preparano le piste per venerdì  6 Dicembre, per dar il via alla stagione sciistica della Valmalenco.
Per questo week end sulle piste del comprensorio dell'Alpe Palù, si potrà usufruire di skipass a prezzi agevolati

- Venerdì 6 dicembre 2013
Orario Apertura dalle ore 9,00 alle ore 16,30
Giornaliero:    22,00 euro
Pomeridiano: 16,00 euro

Impianti Aperti:
Funivia “SNOW EAGLE”
Seggiovia “ PALU’-CIMA MOTTA”
Seggiovia “SCERSCEN”
Seggiovia “BOCCHEL DEL TORNO”
Seggiovia “PRIMAVERA”
Ascensore
Piste Aperte:
“BLU”

- Sabato  7 e domenica 8 dicembre 2013
Orario Apertura dalle ore 8,30 alle ore 16,30
Giornaliero:    30,00 euro
Pomeridiano:  24,00 euro
Bigiornaliero (sabato/domenica) - 55,00 euro

Impianti Aperti:
Funivia “SNOW EAGLE”
Seggiovia “ PALU’-CIMA MOTTA”
Seggiovia “SCERSCEN”
Seggiovia “BOCCHEL DEL TORNO”
Seggiovia “PRATI - PEDRANA”
Seggiovia “DOSSO”
Seggiovia “PRIMAVERA”
Tappeto scuola
Ascensore

Piste Aperte:
MOTTA:  Pista Blu - Pista Nana 
SCERSCEN: Pista Blu
BOCCHEL: Pista Rossa                                  
AI BARCHI: Pista Rossa                
DOSSO: Pista Blu                                                           
PRIMAVERA: Pista Blu                 
CAMPI SCUOLA                 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

www.sondrioevalmalenco.it

15 DICEMBRE: LA VALMALENCO ADERISCE ALL' “OPEN DAY” E RINNOVA L'APPUNTAMENTO CON LEZIONI DI SCI GRATUITE PER UN GIORNO

Anche la Valmalenco aderisce al sesto “Open day” e garantirà lezioni di sci e snowboard gratuite a bambini e minori diversamente abili

La Valmalenco si riconferma meta per tutti ed in particolare per le famiglie più appassionate della neve.

Dopo il fine settimana inaugurale della stagione invernale che, in occasione del Festival “Uomini e Montagne” 2013 ha visto il tutto esaurito nelle lezioni gratuite di sci dedicate ai più giovani, ecco che questa opportunità si ripropone il 15 dicembre: la Scuola Sci Valmalenco propone infatti lezioni collettive gratuite di 2 ore dedicate ai bambini dai 4 ai 13 anni, nelle discipline dello sci alpino, dello sci nordico, dello snowboard.

L'iniziativa, aperta anche ai minori diversamente abili, nasce in adesione al 6° “Open Day” delle Scuole di Sci di Regione Lombardia, presentata dall'Assessore Regionale allo Sport Antonio Rossi e frutto dell'impegno del Collegio  Regionale Maestri di Sci Lombardia, Associazione Maestri di Sci Nazionale e Lombardia, Fisi.
CULTURA SPORTIVA E TURISTICA - Due anni fa – ha commentato  l'assessore Rossi - anch'io ho aderito a questa iniziativa e ho portato i miei due bambini, a cimentarsi con lo snowboard. Questa manifestazione è un ottimo modo per promuovere gli sport invernali e le nostre montagne, che costituiscono il 40 per cento del territorio lombardo". L’assessore Rossi ha sottolineato due aspetti principali che legano la  manifestazione alle politiche di Regione Lombardia. "Da un lato - ha continuato - abbiamo l'occasione di creare cultura sportiva, facendo conoscere lo sport invernale ai nostri figli, mentre, dall'altro, abbiamo la possibilità di fare cultura turistica, facendo conoscere le nostre splendide montagne non solo ai Lombardi ma anche a chi viene da fuori".
Un'opportunità in più per far sì che gli sport invernali e le discipline della neve diventino pratica diffusa e consapevole (in termini di preparazione, tecnica e sicurezza) per i ragazzi valtellinesi e non solo, ma anche per valorizzare le Ski-Aree 'di casa' sui residenti in provincia di Sondrio.

Per partecipare alle due ore di lezioni collettive che si terranno all'Alpe Palù dalle ore 11,00 alle 13,00 di domenica 15 dicembre, è necessario prenotarsi presso la Scuola sci Valmalenco

(tel. 0342/451409 - mail:  info@scuolascivalmalenco.it) oppure presso il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco (tel. 0342/451150 - mail: info@sondrioevalmalenco.it) e, in entrambi i casi, fare specifico riferimento all' “Open day 2013/2014”.

martedì 3 dicembre 2013

CSI MORBEGNO: PRANZO SOCIALE E PREMIAZIONI DI FINE ANNO

Tradizionale appuntamento per il pranzo sociale del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino domenica 1 dicembre u.s. al Ristorante Saligari di Verceia. In 200 tra atleti, dirigenti, parenti e amici non sono voluti mancare al convivio che ha chiuso la stagione 2013; presenti anche diverse autorità: la campionessa del mondo di corsa in montagna Alice Gaggi, il presidente provinciale Fidal Mauro Rossini, il presidente provinciale CSI Delio Fazzini, l’amministratore dell’AVIS Morbegno Giacomo Colli. 
L’occasione, oltre che per fare festa, divertirsi e scambiarsi gli auguri di Natale, è servita anche per premiare gli atleti che si sono particolarmente distinti quest’anno: su tutti la polivalente e inossidabile Cinzia Zugnoni, categoria master 40, che ha conquistato 4 titoli italiani Fidal (corsa campestre, 3000 indoor, 5000 metri, corsa in montagna a staffetta), 4 titoli nazionali CSI (campestre, 800, 1500, 3000 metri), 3 titoli regionali Fidal (corsa campestre, 1500 e 5000 metri), 1 titolo regionale CSI (corsa campestre). Altri atleti che hanno conquistato titoli italiani sono stati: Christian Pizzatti (corsa in montagna a staffetta e corsa in montagna lunghe distanze), nella corsa in montagna a staffetta, Enrico Gianoncelli, Emanuele Miotti e Michela Trotti, quest’ultima anche campionessa nazionale e regionale CSI di corsa campestre. Ad essi bisogna aggiungere gli atleti che hanno vinto il titolo nazionale CSI a squadre di corsa campestre: gli junior (Davide Speziale, Stefano Abate, Giacomo Poletti e Fabio Bulanti), quest’ultimo anche campione regionale CSI di corsa campestre, i veterani (Luigi Campini, Soccorso Cresta, Erico Spini, Franco Pellegatta), i cadetti (Daniele Frate, Leonardo Baldazzi, Stefano Martinelli, Simone Tarchini, Mattia Crimella, Michele Bulanti, Andrea Soffietti, Simone Motta. Premiati anche i campioni regionali Fidal: per il titolo nella 4x400 master 40 Massimo Bassi, Giovanni Ruffoni, Enrico Tarchini e Manfred Di Blasi, quest’ultimo vittorioso anche nel getto del peso e nel salto in alto, mentre il presidente Ruffoni ha colto il titolo anche nei 3000 siepi. Nella categoria seniores doppio titolo regionale Fidal per Marco Leoni nel cross corto e nei 3000 siepi, mentre nella corsa in montagna si sono laureati campioni regionali Maura Trotti (nelle senior) e Amos Ruffoni (nei master 35). Titolo regionale CSI di corsa campestre invece per Elide Gusmeroli (cat. amatori B) ed Egidio Gusmeroli (cat. amastori A).
 A chiudere questo lungo elenco di allori, quello che più ha inorgoglito i diavoli rossi: il titolo nazionale CSI di corsa campestre a livello di società conquistato ad Acqui Terme. 
Da non dimenticare che sono stati premiati con diploma anche gli atleti della neonata sezione “tennis tavolo” che partecipa al campionato provinciale CSI e che già ha saputo cogliere degli ottimi risultati grazie all’impegno di: Antonio Carganico, Donato Maffezzini, Massimo Rapella, Fabio Camero, Francesco Maspero, Alessandro Ambrosini, Ginevra Baldazzi, Stefano e Maria Rapella, Sebastiano Angelini. “Non solo gare per il CSI Morbegno - ha dichiarato il presidente del G.S. CSI Morbegno Giovanni Ruffoni – ma anche due importanti appuntamenti conviviale che rafforza lo spirito di gruppo: la festa estiva e il pranzo sociale. Dopo un anno in cui siamo stati presenti a 130 gare è giusto ritrovarsi anche per fare festa”. “Dal punto di vista organizzativo siamo pienamente soddisfatti delle gare che abbiamo proposto sperando di aver fatto il massimo: il Cross della Bosca, il Trofeo Morbegnese, il Trofeo 373 e il Trofeo Vanoni, senza dimenticare la collaborazione con il CONI Sondrio nella PistaElementare, nel Giocosport e nella Giornata Nazionale dello Sport e il gemellaggio con l’AVIS e l’AIDO Morbegno che culmina con la Camminata del 1° maggio”. E per il prossimo anno il primo appuntamento è ovviamente con il Cross della Bosca, in calendario il 16 febbraio e valevole come campionato regionale individuale master di corsa campestre.

domenica 1 dicembre 2013

GIORGIO SCIALABBA CONQUISTA LA YANKEE RUN DI FIORANO

Il giovane siciliano domina sui podisti locali conquistando la kermesse “a eliminazione” che ha animato questo primo pomeriggio di dicembre il centro cittadino di Fiorano al Serio, nella bassa Val Seriana. Nel giro conclusivo Giorgio Scialabba batte in volata Mattia Sottocornola, mentre al terzo posto si classifica Ahmed Ohuda.

Una domenica diversa, una domenica di corsa per Fiorano alSerio, il comune della bergamasca che ha ospitato la seconda tappa della Yankee Run, kermesse podistica riservata a 12 top runner della disciplina caratterizzata da una formula innovativa ed estremamente spettacolare. Organizzata e ideata da Fly-Up Sport di Mario Poletti, ha identificato in un anello cittadino il tracciato attorno al quale gli atleti si sono dati battaglia: dopo otto giri “di riscaldamento” a velocità controllata, via agli sprint, con eliminazione dell’ultimo concorrente ogni due giri. A farne le spese nomi importanti come il quattro volte tricolore di maratona Migidio Bourifa (ottavo classificato), Luigi Ferraris e Mattia Bonomi. L’ultimo giro è stato un duello a due tra il siciliano Giorgio Scialabba e il lecchese Mattia Sottocornola, con la vincita del primo che si è aggiudicato lo sprint finale nel tripudio del pubblico, particolarmente numeroso. Terzo posto per il giovane Ahmed Ouhda di Gromo della Pool At. Valle Seriana. 

La sfida si è rivelata fin dal primo giro molto avvincente, e il tifo della gente lungo le vie ha reso il confronto fra i podisti ancora più sentito. «Sono molto soddisfatto, - racconta l’organizzatore Mario Poletti, - questa seconda edizione del Winter Sprint è stata promossa a pieni voti; si tratta di una kermesse che permette di avvicinare il podismo d’elite alle persone e far conoscere un mondo spesso poco valorizzato». La Yankee Run passa il turno, arrivederci al 2014.

 Classifica YANKEE RUN –
1 - Scialabba Giorgio
2 - Sottocornola Mattia
3 - Ouhda Ahmed
4 - Regazzoni Andrea
5 - Ferraris Luigi
6 - Bonomi Mattia
7 - Ouhda Mohamed
8 - Bourifa Migidio
9 - Rossi Nabil
10 - Khalfaoui York Yassime
11 - Noris Federico
12 - Bonarini Giovanni

giovedì 28 novembre 2013

DOMENICA 1 DICEMBRE TEMPO DI YANKEE RUN: A FIORANO SI CORRE PER NON ESSERE ELIMINATI

 L’inverno è arrivato, la prima neve è scesa, cosa c’è di meglio per scaldare gli animi se non portare il podismo di vertice in mezzo alla gente? È ciò che succederà il primo weekend di dicembre nella media val Seriana.
Domenica 1 di cembre le vie cittadine di Fiorano al Serio saranno teatro della seconda prova della Yankee Run Challenge, una sfida all’ultimo giro, organizzata da Mario Poletti e dalla Fly Up Sport, all’interno del programma Festa d’inverno del paese bergamasco.
 Alle 16.30 in punto verrà sparato il colpo d’inizio con la partenza in via Sora proprio davanti al Comune di Fiorano, e gli atleti si sfideranno in un breve circuito da ripetere più volte: ad ogni tornata l’ultimo del gruppo viene eliminato. 
Tra i nomi invitati alla Yankee Run di Fiorano al Serio che hanno confermato la loro presenza il 6 volte campione del mondo di corsa in montagna Marco de Gasperi portacolori del Team Scott, e con lui il compagno di squadra Luca Cagnati reduce dal successo del Valtellina Wine Trail di domenica scorsa, il comasco Mattia Sottocornola e Giorgio Scialabba. Ha confermato anche il quattro volte tricolore di maratona Migidio Buorifa del team X Bionic, e con lui l’altro bergamasco Giovanni Gualdi, già campione italiano di maratona e Luigi Ferraris, già bronzo tricolore sui 1.500 indoor.
 Un parterre di grandi atleti che rappresentano la terra orobica, chissà se sarà uno di loro ad aggiudicarsi il titolo Yankee Run, proprio sulle strade di casa.
 La competizione prevede un breve circuito cittadino tra i 200 e i 300 metri che gli atleti devono ripetere più volte: dopo 10 giri a velocità controllata, il gruppo scatena la bagarre ad ogni tornata, perché gli ultimi due a tagliare il traguardo sono eliminati. Così, di giro in giro, il plotone degli atleti si assottiglia, fino a quando restano solo due a contendersi la vittoria finale.

 Informazioni per il pubblico: Comitato Organizzatore Fly-Up Sport - Mario Poletti cel. 335.5841659 orobieskyraid@gmail.com

TUTTO VALTELLINA WINE TRAIL

martedì 26 novembre 2013

1° VALTELLINA WINE TRAIL La partenza, prima salita e cantina Triacca.

              

23° TROFEO REGIONALE CSI DI CORSA CAMPESTRE: A CORTENOVA VINCONO MATTIA TACCHINI E MARA CIAPONI.


 Con la partecipazione di quasi 1000 atleti provenienti da tutta la Lombardia. Percorso pianeggiante, ma particolarmente impegnativo per il fango e la neve, partenze affollate e gare combattute a decretare il successo di una bella giornata di sport conclusasi con la S. Messa e le premiazioni. Ottima l’organizzazione del C.S. Cortenova che ha colto anche il successo nella classifica di società, per soli 4 punti, davanti a G.S. Virtus Calco e A.S. Premana; appena giù dal podio il G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino, seguito da G.P. Talamona Comosystemi Malugani (6°), G.S. Valgerola Ciapparelli (8°), G.P. Santi Nuova Olonio (13°), C.O. Piateda Valtellna Gas (14°) e Ardenno Sportiva (17°). “Sinceramente sono un po’ deluso dal risultato di squadra – ha ammesso il presidente dei diavoli rossi Giovanni Ruffoni – non nascondo che  puntavamo al podio e possibilmente al gradino più alto. I 38 punti di distacco che abbiamo incassato dalla vincitrice potevano essere tranquillamente colmati da 2 o 3 atleti che purtroppo non hanno partecipato”. “Comunque non ci diamo per vinti – conclude Ruffoni – abbiamo ancora due prove per recuperare e tentare il tutto per tutto”. A livello individuale due vittorie per il G.P. Talamona Comosystemi Malugani grazie a Mattia Tacchini  negli esordienti maschili e Mara Ciaponi nelle veterane, medaglia d’argento per Alice Testini (C.O. Piateda Valtellina Gas) nelle cadette, Elisa Sortini (G.P. Talamona Comosystemi Malugani) nelle seniores ed Elide Gusmeroli (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) nelle veterane,  gradino più basso del podio per Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio) nelle ragazze, Simone Tarchini (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) nei cadetti, Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) nelle amatori A, Dario Fracassi (G.P. Talamona Comosystemi Malugani) negli amatori A, Fernanda Ioli (G.S. Valgerola Ciapparelli) nelle veterane e Mauro Bertola (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) nei veterani. Le prossime due prove del Trofeo si svolgeranno ad Albate (CO) il 19 gennaio 2014 e ad Ardenno il 23 febbraio 2014.
                                                    CLASSIFICHE

lunedì 25 novembre 2013

PREMIAZIONI E PRANZO SOCIALE PER IL GP.VALCHIAVENNA

Grande festa, per il Gruppo Podistico Valchiavenna, al pranzo sociale che, come da tradizione, conclude l’anno agonistico. 
Atleti di tutte le età, allenatori, dirigenti, amici e genitori dei più piccoli, si sono ritrovati, domenica 24 novembre 2013, presso l’Hotel Ristorante Saligari di Verceia (So), per festeggiare, assieme, un anno di attività sportiva e per premiare gli atleti che hanno raggiunto i migliori risultati.
 Prima della festa, venerdì 15 novembre, l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio della società ed ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo che, nella successiva riunione, ha confermato alla presidenza, per il 16° anno consecutivo, Eugenio Panatti.
 Conferma anche per Tonucci Roberto, storico, preparato ed apprezzato direttore tecnico. Eugi e Toni, vere anime del Gruppo Podistico Valchiavenna, saranno coadiuvati, nella gestione dell’attività, dagli altri 13 consigliere che si divideranno i vari compiti.
Conferma, nel ruolo di vice-presidente, per Nancy Geronimi e, nel ruolo di tesoriere per Armando Geronimi.
 Addetti alla segreteria e alle relazioni esterne Martelletti Pierangelo e Silvani Eliano, mentre revisori dei conti saranno Gini Filippo e Cottarelli Roberto.
 Infine, responsabili dell’attività sportiva, per le varie categorie di atleti, saranno Donà Paolo, Geronimi Nancy e Triulzi Marco per le categorie giovanili, Triulzi Fabrizio, Del Grosso Andrea e Levi Carlo categorie senior e master, mentre Vincenti Valeria coordinerà i rapporti società-famiglia. 
Dopo il rinnovo delle cariche, come detto, via alla festa, con il pranzo che ha visto la partecipazione di ca. 150 soci e amici.
 Durante la giornata, come oramai da alcuni anni, a ricordare i migliori risultati, sono stati assegnati i “Premi Roccia”. 
Molti gli atleti, giovani e meno giovani, premiati con la “Roccia di bronzo”, riconoscimento che va a chi, nell’anno, si è aggiudicato uno o più titoli di campione provinciale.
 Tra i molti da ricordare Zuccoli Elisabetta(5 titoli), Pasini Raffaella(quattro titoli) Mazzina Maurizio, Zoanni Andrea e Paggi Alessandro (tre titoli). 

 Si è passati poi alle “rocce d’argento”, premio previsto per gli atleti che si laureano campioni regionali o aver fatto parte ad una rappresentativa regionale, argento quindi per Fascendini Eleonora che ha partecipato con la rappresentativa Lombarda al campionato Italiano e per regioni di corsa in montagna a Roncone(TN) piazzandosi al 5^posto e salendo sul gradino più alto del podio con la regione Lombardia, altra Roccia d’Argento Masolini Matteo, 5^in graduatoria regionale nei 1000m. col tempo di 2’39”7 e finalista sulla stessa distanza ai campionati italiani di Jesolo(VE). Terza roccia d’argento và a Donà Paolo vincendo il titolo regionale nei 3000 siepi master 50.
 Infine, al top nell’anno, le “Rocce d’Oro”, riconoscimento a chi vince un titolo nazionale, oppure convocato a una rappresentativa nazionale o essere in graduatoria nazionale nei primi dieci di specialità, due le rocce d’oro 2013, assegnate a Masolini Gabriele, allievo del GPV capace di vincere il titolo regionale nei 2000 siepi col tempo di 6’12”1 e piazzandosi al 5^posto in graduatoria nazionale, e a Riu Luca, campione Italiano e regionale Master sui 10.000 mt. 

 La bella giornata, in compagnia, si è chiusa con appuntamento, per il nuovo anno, a partecipare numerosi alle gare e a continuare la collaborazione per l’organizzazione delle manifestazioni promosse, dalla società, in tutta la Valchiavenna.
 Fra tutte, in particolare, appuntamento alla camminata in montagna “Fraciscio – Angeloga” che, nel prossimo agosto, giungerà alla 50.a edizione; per festeggiare il raggiungimento di un tale “traguardo”, che, sicuramente, poche altre manifestazioni di questo genere possono condividere, l’invito a partecipare numerosi per, questa volta, una bella festa “estiva”.