mercoledì 30 gennaio 2013

Grande appuntamento da non perdere per gli amanti della natura e degli sport invernali: la corsa con le racchette da neve!

 

Domenica 17 marzo 2013

Diversi tracciati, 7,5 km per la gara competitiva, mentre per la camminata non competitiva sono previste 2 lunghezze 7,5 km e 3 km.

Amici cinofili e non..

Il 16 e 17 marzo non perdetevi a Livigno una gara/passeggiata con le ciaspole che anche quest'anno vi dà la possibilità di partecipare con il vostro compagno a 4 zampe.

Grande novità sabato 16 marzo, dalle 14 alle 16, presso il Campo Scuola sci fondo un punto distribuzione the caldo con dj e... istruttori cinofili che saranno a vostra completa disposizione per ascoltare e aiutare i vostri piccoli problemi quotidiani nel rapporto con il vostro amico a quattro zampe.

Domenica mattina, invece, alle ore 11 apertura della gara con i cani da slitta de "Li Arnoga", ospiti ormai tradizionali.
La gara di svolge in un suggestivo bosco della vallata di Livigno, dove i nostri amici troveranno qualche piccolo ostacolo di agilità da affrontare, per tutti l'intrattenimento di disco music by "Sisco Fly".

All'arrivo un accogliente punto di ristoro per i cani e gadget per tutti al ritiro del pettorale, mentre verrà premiato il binomio cane-padrone più simpatico della giornata!

Evento da non perdere, per un fine settimana indimenticabile!

lunedì 28 gennaio 2013

16° Cross della Bosca......le foto....

 
 
 
 
Chi volesse le foto in alta definizione e senza loghi, le può richiedere gratuitamente via email.
 

Ruffoni Rocco candidato alla presidenza provinciale FIDAL di Sondrio 2013-2016

Alle 12.00 di oggi, si sono chiusi i termini per la presentazione delle candidature a Presidente e Consigliere del Comitato Provinciale FIDAL di Sondrio per il quadrennio 2013-2016.

Candidato Presidente che verrà designato dall'assemblea che si terrà il giorno 18 febbraio, sarà RUFFONI ROCCO, atleta e tecnico del G.S. Valgerola.
A lui e a tutti i componenti del futuro consiglio, pizzoscalino.it augura un buon lavoro al servizio dell'Atletica per i prossimi quattro anni.

EMOZIONI REINA-OLMO AL 16° CROSS DELLA BOSCA

Tanti protagonisti e un cielo limpido fanno da cornice al 16° Cross della Bosca svoltosi stamattina tra i campi di Morbegno, gara valevole come prima fase del Campionato di Società di corsa Campestre.
Su un percorso molto tecnico e impegnativo muscolarmente da sottolineare l` entusiasmante duello tra tecnica e forza, ossia rispettivamente tra Nicole Svetlana Reina (Cus Pro Patria) e Angelica Olmo (Cus Pavia), Nicole che con carattere resta in testa dall` inizio alla fine, deve vedersela con la tenacissima Angelica, la quale si è dovuta arrendere solo al fotofinish (3km in 10`28"). Dietro di loro la solita Cristina Roscalla (Cus Pavia) che chiude i suoi 3 km in 11 minuti netti.
Danilo Gritti domina tra gli Allievi, il portacolori dell` Atl. Valle Brembana conclude i 4km in 13`44", dietro di lui Philip Lonmon (Pol.Gavirate/13`53"), al terzo posto Stefano Lombardi (Rodengo Saiano/14`00").
A seguire è stata la volta del cross lungo donne la protagonista assoluta è Alice Gaggi (Runner Team 99/21`57") davanti all` atleta/allenatrice Maria Righetti (Atl.Lecco/22`34") e Elisabetta Manenti (Abc Progetto Azzurri/22`43"); nella stessa gara di 6 km corsa assieme agli juniores fa letteralmente il vuoto dietro di sè Lukas Manika Maguhe (100 Torri/19`40") davanti al bergamasco Nadir Cavagna (Valle Brembana/20`12") e il terzo posto lo conquista Omar Guarniche (100 Torri/20`17").
Non tanti rivali anche nel cross corto maschile dove la vittoria se l` aggiudica in scioltezza Morchid Mohamed (Cus Pro Patria/13`43"), davanti all` atleta di casa Marco Leoni (G.S. Morbegno/13`58") e bronzo per Marco Losio (Free-Zone), il quale conclude i 4 km in 14`02").
Infine, nella gara più lunga in programma i 10 km del cross lungo, conquista il posto più ambito del podio la punta di diamante della 100 Torri Pavia, il giovane Yassine Rachik in grado di correre in 33`19", dietro di lui Abdellatif Batel (C.S.S.Rocchino/33`43") e al terzo posto il redivivo Simone Pessina (Atl. Gavardo/33`55").

Giovanni Balbo ( CR Lombardo )   A breve online tutte le foto.  CLASSIFICHE
 

domenica 27 gennaio 2013

Sci alpinismo 2013: Pietro Canclini e Luigi Pedranzini vincono il Trofeo Folgre

Un centinaio di appassionati di ogni età ha dato vita nella mattinata di domenica 27 gennaio 2013 alla 32^ edizione del Trofeo Folgore. Partecipazione leggermente sottotono, ma nomi importanti nell'ordine di arrivo della manifestazione organizzata dal Cai Bormio con la collaborazione dell'Unione Sportiva Bormiese.
Al via dal parterre dell'Hotel Funivia, partner dell'evento, si sono presentate 52 coppie. Tra di loro diversi azzurri del fondo e dello sci alpinismo, appassionati di ogni età e tantissimi giovani e ragazzi impegnati in una delle classiche manifestazioni organizzate in Alta Valtellina. Porta il nome di quel gruppo di giovani appassionati di montagna che a metà del secolo scorso aveva dato vita a numerose iniziative legate all'alpinismo ed alla montana; oggi è probabilmente la più longeva tra le competizioni di salita e discesa con gli sci della provincia di Sondrio.
Al via da Bormio sono subito i big a dare battaglia con Matteo Pedergnana e Mattia Cola a dettare il ritmo insieme a Pietro Canclini e Luigi Pedranzini. All'imbocco del Bosco Basso verso l'itinerario classico nella zona di Feleit e verso il Ciuk anche Lele Spechenhauser e Stefano Dei Cas si fanno avanti nelle prime posizioni guidando il gruppo degli inseguitori.
Al Ciuk sono Pedergnana e Cola a chiudere con un piccolo margine ed a tuffarsi nella discesa verso Bormio con Canclini e Pedranzini subito a ridosso. Una disavventura nel superare una porta all'imbocco dello shuss finale della pista Stelvio per Cola e Pedergnana consente ai giovani inseguitori di guadagnare quei secondi che consentiranno loro di tagliare per primi il traguardo con il tempo di 31'57''4; poco più di 10'' meglio di Pedergnana e Cola che chiudono al secondo posto. Per la terza posizione Lele Spechenhauser e Stefano Dei Cas hanno la meglio su Luca Vitalini e Francesco Pozzi con la coppia formata da Matteo Canclini e Davide Pedrini che si classifica al quinto posto a quasi 4' dai vincitori.
Valeria Bradanini in coppia do Massimo Bracchi fanno registrare la miglior prestazione come coppia mista e precedono di una manciata di secondi la coppia formata da Cristina Foppoli e Ludovica Canclini che si aggiudica il primo posto nella classifica femminile davanti alle giovanissime Giulia Compagnoni e Francesca Sambrizzi.
In gara anche l'ex iridato Guido Giacomelli con la figlia Stella (la più giovane dei concorrenti al via con i suoi 5 anni); il più anziano tra i classificati (in coppia con Claudia Compagnoni) è stato Virgilio Bianconi.
La media tra tutti i tempi (tra il poco meno di 32' dei vincitori e l'ora e mezza di Andrea e Simone Compagnoni (classe 2004) ha indicato il tempo di regolarità di 1h 00'54''7 da prendere come riferimento per la speciale classifica. Cecilia e Michele Cantoni sono la coppia che si è avvicinata di più (con un tempo di 32'' superiore a quello indicato); hanno preceduto Renato Pola e Lino Rainolter con Virgilio Bianconi e Claudia Compagnoni sul terzo gradino dell'ideale podio della regolarità.

Luigi Pedranzini e Pietro Canclini si sono classificati al primo posto nella categoria A (anno 1995 e successivi); hanno preceduto Guido ed Andrea Carissimi e la coppia femminile formata da Giulia Compagnoni e Francesca Sambrizzi.
Nella categoria B (anni 1994-1973) primo posto per Matteo Pedergnana e Mattia Cola che hanno preceduto Luca Vitalini e Francesco Pozzi e la coppia Matteo Pedrini e Davide Pedrini.
Lele Spechenhauser e Stefano Dei Cas si sono imposti nella categoria C (anni 1972-1958) precedendo la coppia dei fratelli Venanzio e Iseo Compagnoni con Davide Canclini e Giorgio Urbani al terzo posto.
La classifica della categoria D (anni 1957 e precedenti) si sono imposti Dario Piasini e Leonardo Guerrini; alle loro spalle Leone Foppoli e Maurizio Pedrucci con Alberto Berbenni e Roberto Brielli al terzo posto (con un premio speciale per meglio... orientarsi nelle prossime gare).
La classifica completa della manifestazione

venerdì 25 gennaio 2013

16° CROSS DELLA BOSCA: NUMERI RECORD E NOMI IMPORTANTI


Chiuse ufficialmente le iscrizioni, il G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino ha avuto la prima conferma: il 16° Cross della Bosca sarà un edizione da record con ben 1400 partecipanti suddivisi nelle varie categorie, dagli esordienti ai master. Difficile ricordare una manifestazione di atletica in provincia di Sondrio con un numero così elevato di partecipanti. Una fiumana di atleti che domenica 27 gennaio p.v. invaderà con le divise colorate delle società di tutta la Lombardia il Parco della Bosca. Fulcro logistico della manifestazione il campo sportivo di Campovico dove verrà collocata la zona partenza/arrivo, la segreteria, gli spogliatoi e il ristoro. “Analizzeremo con attenzione tutti gli aspetti logistici perché gestire una manifestazione con 1400 è tutt’altro che semplice – spiega il presidente dei diavoli rossi Giovanni Ruffoni – per parcheggiare verrà messo a disposizione l’ampio spiazzo della Centrale elettrica oltre la zona adiacente il Campo sportivo in via Merizzi”. Nulla è stato lasciato al caso:”Con l’aiuto degli Alpini di Morbegno monteremo all’interno del campo sportivo una tensostruttura a disposizione di pubblico e atleti per difendersi dal freddo e da eventuali intemperie, mentre per il servizio ristoro ci affideremo come sempre ai volontari di AVIS e AIDO Morbegno che prepareranno panini con salsicce”.

Per questo rinnovati per l’edizione di quest’anno che si snoderanno tutti all’interno del Parco della Bosca. Il circuito completo è di 2 km, veloce ma muscolare allo stesso tempo, movimentato da cambi di direzione e pendenza e passaggi sia all’interno del bosco che sull’argine. “Siamo orgogliosi di ospitare quest’anno così tanti atleti e di assegnare i titoli individuali per il settore assoluto – ha concluso il presidente Ruffoni – per noi è un grande attestato di stima da parte del Comitato regionale lombardo della Fidal e ci impegneremo al massimo per essere all’altezza delle aspettative”.  Diversi atleti azzurri saranno al via: gli junior Nadir Cavagna e Michael Monella, le locali Alice Gaggi, Sara Lhansour e Maura Trotti, la pluricampionessa italiana allieve Nicole Svetlana Reina, il campione italiano di cross Yassine Rachid, la forte mezzofondista dell’Atletica Lecco Maria Righetti, i portacolori del CUS Pro Patria Milano Luca Leone e Mohamed Morchid, la figlia d’arte Elisa Cova, solo per citare alcuni nomi.

PROGRAMMA GARE

Inizio gare giovanili ore 9.30 poi a seguire

ore    9.30
ESORDIENTI B\C F.   2004-2007
m.   400
1 giro piccolo

 

ESORDIENTI B\C M.  2004-2007
m.   400
1 giro piccolo
ore    9.40
ESORDIENTI  A  F.     2002\03
m.   800
1 giro medio accorciato
ore    9.50
ESORDIENTI  A  M.    2002\03
m.   800
1 giro medio accorciato
ore  10.00
RAGAZZE                    2000\01
m. 1200
1 giro  medio + 1 giro piccolo
ore  10.15
RAGAZZI                     2000\01
m. 1200
1 giro  medio + 1 giro piccolo
ore  10.35
CADETTE                    1998\99
m. 2000
2 giri  medi + 1 giro piccolo
ore  11.00
CADETTI                     1998\99 
m. 2500
2 giri medi + 2 giri piccoli

CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE  A\J\P\S M\F
ore  11.50
ALLIEVE                   1996\97
m. 3000
1 giro medio + 1 giro grande
ore  12.05
ALLIEVI                      1996\97
m. 4000
2 giri grandi
ore  12.20
 
JUNIOR M.                  1994\95
PROMESSE F.             1991\93
SENIOR F.                   1990 e prec.
MASTER Femminili   1978 e prec.
m. 6000
cross
lungo donne
 
3 giri grandi
ore 12.50
JUINIOR F.                  1994\95
PROMESSE F.             1991\93
SENIOR F.                   1990 e prec.
MASTER Femminili   1978 e prec  
m. 4000
cross corto donne
 
2 giri grandi
 
 
ore 13.05
PROMESSE M.            1991\93
SENIOR M.                  1990 e prec.
MASTER Maschili      1978 e prec.  
m. 4000
cross corto
uomini
 
 
2 giri grandi
ore 13.25
PROMESSE M.            1991\93
SENIOR M.                  1990 e prec.
MASTER Maschili      1978 e prec.
m. 10000
cross lungo
uomini
 
5 giri grandi

Tutte le informazioni sul sito www.gscsimorbegno.org

La Cinque Mulini, una corsa per tutti

Cinque Mulini: un nome che evoca fango, fatica e fama.Il fango che ha caratterizzato le 81 edizioni della manifestazione conferendo loro un fascino speciale.La fatica che tutti, dai ragazzini delle scuole ai grandi nomi del fondo e del mezzofondo, passando per i molti appassionati della corsa tra i prati, sentono durante una corsa unica nel suo genere; ma dalla quale nessuno si fa cogliere impreparato, pur di passare con vigore attraverso gli angusti passaggi dei mulini ad acqua.Fama, quella di cui gode sia chi taglia per primo il traguardo, sia chi riesce comunque a portare a termine la gara.

 E’ vero: la Cinque Mulini è una corsa che da sempre richiama i grandi nomi dell’atletica leggera a San Vittore Olona, che si trova così catapultata nell’olimpo del mondo sportivo.Ma è altrettanto vero che la Cinque Mulini non è una corsa d’élite. Al contrario, la Cinque Mulini è una corsa per tutti e alla portata di tutti: chiunque puo’ infatti iscriversi e mettersi alla prova sullo sterrato ormai entrato a far parte della storia sportiva; sentendosi, anche se solo per un giorno, protagonista insieme a tanti campioni che hanno fatto, fanno e faranno grande questa competizione.E infatti, accanto alle gare riservate agli atleti professionisti, il programma di domenica 3 febbraio prevede delle competizioni riservate a corridori di diverso calibro, allenatisi comunque con costanza e regolarità, e quindi altrettanto pronti ad affrontare il percorso tra i campi sanvittoresi.Le gare Master Maschili e Femminile sono infatti aperte anche alle categorie Amatori TM e TF.
Per partecipare, è necessario iscriversi tramite il sito
www.cinquemulini.org oppure mandando una email all’indirizzo iscrizioni@cinquemulini.org Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. anche se già regolarmente iscritti ad altre tappe del circuito Cross per Tutti 2013 – FidalMilano. Unici requisiti obbligatori: l’iscrizione come ricordato poc’anzi e il tesserino FIDAL, sostituito dall’affiliazione giornaliera in cui non lo si abbia.

giovedì 24 gennaio 2013

La Valmalenco cavalca l'inverno e si avvicina al “clou” mondiale.


A poco più di 50  giorni dal gran finale di stagione che vedrà susseguirsi spettacolari competizioni di freestyle & snowboard il comprensorio si propone in piena fruibilità turistica.

A chi frequenta la Ski-Area Valmalenco, come ai curiosi che cliccano sul canale webcam del comprensorio (www.sondrioevalmalenco.it), non sarà sfuggito il fermento che si respira all'Alpe Palù - Valmalenco dove sta prendendo forma il grande Half Pipe.

Un gradito ed amato ritorno che segnala l'approdo nel cuore della stagione invernale e sancisce l'approssimarsi delle grandi competizioni internazionali, che da oltre un quinquennio proiettano la Valmalenco nell'esclusivo club del “CIRCUS MONDIALE della FIS. Cinquanta giorni ci separano dal primo appuntamento con gli atleti dell’Aerials  (prove 20/21 marzo, Coppa Europa 22/23 marzo), e da questo momento l'attenzione sarà tutta rivolta "con il naso all'insù" alle evoluzioni dei migliori freestyler dello sci internazionale.

Dai big ai super big, ecco che dal 24 marzo al 31 marzo 2013 si rinnova l'appuntamento con gli otre 500  atleti più promettenti che si contenderanno i titoli del Mondiale di tutte le specialità in programma "FIS Freestyle Ski" a loro dedicato, il secondo consecutivo ospitato in Valmalenco, accadimento eccezionale che evidenzia le capacità e qualità operativo/organizzative del sistema sciistico e turistico locale, coordinato dalla FAB e dal Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco con il supporto fondamentale dei suoi Associati ed Enti Sostenitori.

Ultimo atto di questo grande 'filotto' saranno i Campionati assoluti italiani FISI Freestyle Ski & Snowboard, al loro terzo appuntamento consecutivo in Valmalenco (dal 2 al 7 aprile), accreditata recentemente dalla stessa FISI quale prima località italiana per organizzazione gare Freestyle e per competizioni Snowboard.

Tuttavia Valmalenco non è solo gare. Tutta l'esperienza prodotta in questo campo infatti si trasferisce a beneficio dei turisti che già riconoscono nelle linee del "Palù Park" un riferimento adrenalinico che arricchisce l'offerta complessiva della località, non solo per queste discipline, ma anche per gli amanti dello sci classico. 

Oltre all'offerta diurna, la passione per la neve qui trova sfogo anche di sera, con il neo ripristinato anello di Lanzada completamente illuminato e percorribile quotidianamente sino alle 23,00 a completare l’offerta per gli amanti del fondo che fino ad ora sfruttavano gli anelli di San Giuseppe e del lago Palù

Da oggi l'inverno della Valmalenco si scalda!

martedì 22 gennaio 2013

“MARCIALONGA, CROCIATA DI UOMINI CHE SI RIBELLANO ALL’AGONIA DELLA VITA MODERNA”


Presentata oggi presso la Cassa Centrale Banca di Trento la Marcialonga 2013

La gara domenica alle 8.15 da Moena. Doveva esserci anche Alex Zanardi

Tutti i “big” long distance sulla neve delle Valli di Fiemme e di Fassa

La gara in diretta su Rai Sport2 dalle 8.00 alle 12.00. Oltre 7500 al via

“Marcialonga, crociata di uomini che si ribellano all’agonia della vita moderna”. La scritta che campeggiava su uno striscione nella prima edizione del 1971 è uno slogan decisamente attuale.

Sono le parole iniziali con cui è stata aperta la conferenza stampa di presentazione della 40.a edizione, questa mattina a Trento, evento che sarà protagonista nelle valli di Fiemme e di Fassa questo week-end.

Nella Sala Consiglio della Cassa Centrale Banca c’erano due dei quattro fondatori, Mario Cristofolini e Roberto Moggio i quali, insieme a Giulio Giovannini e Nele Zorzi, scomparsi in questi ultimi anni, quarant’anni or sono ebbero la geniale intuizione della Marcialonga, che ha cambiato la storia dello sci di fondo in Italia.

Il “padrone di casa” Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca, ha alzato il sipario: “Ci sentiamo qualcosa di diverso da un classico sponsor, come Cooperazione condividiamo l’attenzione al territorio. Portare in Trentino un evento che allora era un po’ di nicchia, una manifestazione che veniva dal nord e al tempo il fondo non era così conosciuto, è stato il miglior biglietto da visita non solo per far conoscere questo sport ma anche le valli del nostro territorio”. Gli ha fatto eco Renato Dalpalù, presidente SAIT, che ha sottolineato l’importanza dei volontari, esempio di cooperazione, tratto distintivo del Trentino: “Bisogna ringraziare la gente che sta lavorando per la Marcialonga. La cosa che ci accomuna di più sono gli oltre 1200 volontari. Il fatto che un movimento cooperativo sia vicino a manifestazioni di questo genere è una testimonianza di quello che le comunità riescono a fare lavorando assieme”.

Una manifestazione che è cresciuta di anno in anno, dopo quel 7 febbraio 1971 che vedeva alla linea di partenza più di mille iscritti. Durante quel viaggio di ritorno dalla Vasaloppet i quattro “grandi” hanno inventato la Marcialonga e dalla voce di Roberto Moggio si è appreso che “è stato sul pullman di ritorno che abbiamo avuto la certezza che si poteva fare”.
                                                                  >>>CONTINUA  A  LEGGERE<<<

domenica 20 gennaio 2013

GP.VALCHIAVENNA – Tanti podi nella 2^prova del Campionato Brianzolo di corsa campestre a Briosco.


Trasferta ben riuscita nonostante il fango e la neve per i giovani della valle del Mera. Nel pomeriggio di sabato 19 gennaio si è svolta a Briosco la 2^prova del Campionato Brianzolo di corsa campestre riservata a tutte le categorie giovanile e assolute. Il GP.Valchiavenna si è reso protagonista assoluto nelle categorie giovanili ottenendo una tripletta nelle cadette, sul gradino più alto del podio Zuccoli Elisabetta seguita al 2^posto da Del Grosso Gaia e 3^ Fascendini Eleonora, nei cadetti Masolini Matteo sale sul 2^gradino del podio mentre Sciuchetti  Daniele si piazza al 5^posto. Nella categoria allievi Masolini Gabriele vince la sua gara, in terza posizione si colloca  Sciuchetti Raffaele, nelle allieve torna alla vittoria Gini Alessia mentre nella categoria junior maschile ottiene un ottimo 2^ piazzamento Zoanni Andrea. Per finire nella categoria esordienti femminili buon 6^posto per Masolini Milena.-
 
Podio Cadette sul gradino più alto del podio Zuccoli Elisabetta seguita al 2^posto da Del Grosso Gaia e 3^ Fascendini Eleonora
CLASSIFICHE

Armellini Mattia S.C. Alta Valtellina vince il Trofeo Topolino nella categoria Allievi.

Armellini Mattia S.C. Alta Valtellina   Foto newspower

Italia – resto del Mondo 5-3. Successo per tutti al Trofeo Topolino

Noemi Glarey (Ragazzi) e Mattia Armellini (Allievi) trionfano

Vittorie anche per il ceco Žalcik e la slovena Klemencic

 
Oggi in Val di Fiemme, e precisamente allo stadio del fondo di Lago di Tesero (TN), si è chiusa la due giorni del Trofeo Topolino Sci di Fondo, 30.a edizione, organizzato dal Gruppo Sportivo Castello di Fiemme.

Dopo le gare dei più giovani (Baby e Cuccioli) di ieri, oggi sulle nevi trentine, “rinfrescate” dalle perturbazioni della notte e della mattinata, si sono presentati i Ragazzi (nati negli anni 1999 e 2000) e gli Allievi (1997 e 1998). L’Italia è stata subito protagonista con due valdostane sul podio Ragazzi femminile, vale a dire Noemi Glarey ed Emilie Jeantet, prima e terza, con seconda la ceca Elyška Rysulova. Nella prova maschile, la Repubblica Ceca si è riscattata con il giovane Kim Žalcik a precedere lo sloveno Vili Crv e il trentino Stefano Dellagiacoma. Tra le Allieve c’è stato l’acuto della Slovenia che ha piazzato Tjaša Trampuš e Nina Klemencic nelle prime due posizioni, seguite dall’aquilana Livia D’Eramo. Gli ultimi in campo sono stati gli Allievi e dopo la prima tornata sembrava che gli sloveni potessero bissare il successo femminile, tuttavia, a circa un chilometro dalla conclusione il valtellinese Mattia Armellini ha inserito il turbo alle gambe ed è sfrecciato da solo al traguardo, seguito dallo sloveno Andrej Jenko e dal ceco Jiri Mánek.

L’Italia ha chiuso così il medagliere di questo 30° Trofeo Topolino Sci di Fondo con cinque vittorie su otto gare, tuttavia la classifica per società l’ha vinta la Repubblica Ceca (134 punti), seguita dallo Sci Club Livigno (86 pt) e dallo sloveno TSK Merkur Kranj (78 pt).

Tra ieri ed oggi sono scesi in pista oltre 1.300 atleti di otto nazioni e, per quanto riguarda l’Italia, di oltre 60 sci club di tutta la penisola. L’ennesimo successo per una kermesse di portata mondiale (inserita anche nel FIS World Snow Day), là dove tra un mese esatto scatterà un’altra rassegna iridata, quella dei Campionati del Mondo di Sci Nordico. Più nordica della Val di Fiemme davvero non c’è.


 
Ragazzi femminile
1 Glarey Noemi S.C. Gran Paradiso 00:12:22.91; 2 Rysulová Eliška Czech Ski Association 00:12:25.22; 3 Jeantet Emilie S.C. Gran Paradiso 00:12:28.65; 4 Mandeljc Anja Sd Gorje 00:12:30.40; 5 Suchá Petra Czech Ski Association 00:12:32.00
Ragazzi maschile
1 Žalcík Kim Czech Ski Association 00:14:04.79; 2 Crv Vili Nd Ratece – Planica 00:14:09.64; 3 Dellagiacoma Stefano U.S. Cermis Masi Cavalese 00:14:10.58; 4 Comensoli Davide Polisportiva Le Prese 00:14:11.54; 5 Persa Blaz Tsk Jub Dol 00:14:12.54
Allievi femminile
1 Trampuš  Tjaša Tsk Merkur Kranj 00:14:09.23; 2 Klemencic Nina Tsk Merkur Kranj 00:14:18.60; 3 D'eramo Livia U.S. Pescocostanzo 00:14:22.92; 4 Zini Vittoria S.C. Livigno 00:14:24.35; 5 Viviani Martina S.C. Livigno 00:14:25.64
Allievi maschile
1 Armellini Mattia S.C. Alta Valtellina 00:17:50.90; 2 Jenko Andrej Tsk Jub Dol 00:17:53.98; 3 Mánek Jirí Czech Ski Association 00:17:57.26; 4 Kalivoda Tomáš Czech Ski Association 00:18:10.35; 5 Sipari Mario U.S. Pescocostanzo 00:18:15.11
Classifica squadre:
1 Czech Ski Association Czech Republic punti 134; 2 S.C. Livigno Italia 86; 3 Tsk Merkur Kranj Slovenia 78; 4 S.C. Alpi Marittime Italia 75; 5 S.C. Alta Valtellina Italia 74
Fonte Newspower

AZZURRINI LANCIA IN RESTA IN VAL DI FIEMME 3 ORI AL 30° TROFEO TOPOLINO SCI DI FONDO

Ponti Giacomo in azione Foto Newspower

Dellasega e Vigna bruciano gli avversari nella categoria Cuccioli

Ponti vince la Baby maschile. La croata Jagecic bissa il successo 2012

Frasnelli e la Zanon vincono il Trofeo Topolino Revival


Il Trofeo Topolino nel mondo dello sci è un “cult”. Oggi prima giornata con lo sci di fondo in Val di Fiemme (TN), nello stesso stadio che tra un mese esatto ospiterà i Campionati del Mondo. Tra oggi e domani in pista oltre 1300 giovani talenti degli sci stretti, molti dei quali anche stranieri e che oggi, come in passato, hanno centrato il podio.

Le piste della Val di Fiemme oggi si presentavano in perfette condizioni, grazie anche alle nevicate dei giorni scorsi, e il colpo d’occhio anche dal punto di vista del paesaggio era decisamente gradevole. Le prime a scendere in campo sono state le concorrenti della Baby femminile e la bandiera che ha sventolato più alta di tutte è stata quella croata con la giovane Nika Jagecic, che dopo una partenza non eccezionale è riuscita ad ingranare la marcia giusta e mettersi alle spalle le lecchese Elena Rossi e la gressonara Nadine Laurent. Spazio poi ai maschietti e fin dai primi metri è stata battaglia tra il trentino Gabriele Monteleone, il livignasco Giacomo Ponti e gli udinesi Sergio Barlocco e Mattia Piller Hoffer. Monteleone è apparso il più spigliato, si è presentato per primo al traguardo, ma ha dovuto incassare una penalità per aver pattinato lungo un frammento di gara e così la vittoria è andata alla fine a Giacomo Ponti, davanti ai friulani Barlocco e Piller Hoffer (tra loro distaccati di soli 3 centesimi).

Poi è toccato ai Cuccioli con Chiara Dellasega che gareggiava in casa, e davanti al nutrito pubblico della sua Val di Fiemme ha condotto la prova dall’inizio alla fine sulle slovene Ajda Arh e Ursa Mazi. La Cuccioli maschile ha visto trionfare il piemontese Francesco Vigna che nel finale ha cambiato marcia con uno spunto che lo ha portato a primeggiare su Skender e Vacek.

Nel pomeriggio di oggi si è svolta anche l’edizione 2013 del Trofeo Topolino Revival, con in pista fondisti che in passato hanno preso parte al Trofeo. La vittoria è andata al finanziere Loris Frasnelli ed alla forestale Stefania Zanon.

La 30.a edizione del Trofeo Topolino Sci di Fondo è ancora una volta orchestrata dal Gruppo Sportivo Castello di Fiemme. Domani il Trofeo Topolino Sci di Fondo prosegue con le gare Ragazzi e Allievi a partire dalle 9.30, sempre allo stadio del fondo di Lago di Tesero, sempre nella trentina Val di Fiemme.
Classifiche
Categoria Baby Maschile
1. Ponti Giacomo S.C. Livigno 00:05:50.28; 2. Barlocco Sergio U.S. Aldo Moro 00:05:54.78; 3. Piller Hoffer Mattia A.S. Camosci 00:05:54.81; 4. Carollo Martino S.C. Alpi Marittime 00:05:56.95; 5. Doliana Denis A.S. Cauriol 00:06:02.99
Categoria Baby Femminile
1. Jagecic Nika Croatia  Oroslavie 00:05:41.15; 2. Rossi Elena S.C. Primaluna Giovani Xxiii 00:05:46.98; 3. Laurent Nadine S.C. Gressoney Monte Rosa 00:05:48.99; 4. Gallo Elisa S.C. Busca 00:05:56.07; 5. Emilova Valentina Fed. Bulgara 00:06:06.51
Categoria Cuccioli Maschile
1. Vigna Francesco S.C. Alpi Marittime 00:10:54.75; 2. Skender Marko Ski Association Pgz 00:11:10.80; 3. Vacek Mathias Czech Ski Association 00:11:14.82; 4. Haas Olaf A.S. Cauriol 00:11:17.01; 5. Vegezzi Bossi Matteo S.C. Alpi Marittime 00:11:19.10
Categoria Cuccioli Femminile
1. Dellasega Chiara A.S. Cauriol 00:10:34.50;2. Arh Ajda Sd Bohinj 00:10:55.37; 3. Mazi Ursa Tsk Jub Dol 00:10:55.90; 4. Kozomara Maša Sd Bohinj 00:11:00.26; 5. Klemencic Živa Tsk Merkur Kranj 00:11:02.34
Trofeo Topolino Revival
Maschile
1. Frasnelli Loris G.S. Fiamme Gialle 00:11:08.54;2. Brigadoi Mauro G.S. Fiamme Oro 00:11:17.58;3. Gardener Stefano C.S. Forestale 00:11:24.16;4. Pellegrin Sebastiano G.S. Fiamme Oro 00:11:35.48; 5. Vanzetta Alex A.S. Cauriol 00:11:41.73
Femminile
1. Zanon Stefania A.S. Cauriol 00:12:58.86; 2. Ganz Caterina U.S. Monti Pallidi 00:13:33.03; 3. Dellasega Angelica U.S. Dolomitica 00:13:34.11; 4. Elisa Luise U.S. Cermis Masi Cavalese 00:13:35.45; 5. Defrancesco Ilenia U.S. Cermis Masi Cavalese 00:13:39.80
Fonte Newspower
 
 

 

 

 

venerdì 18 gennaio 2013

ALBA DE SILVESTRO IL DOMANI DELLO SCI ALPINISMO

La giovane bellunese, non ancora maggiorenne, dopo aver vinto la prima prova di Coppa del Mondo di sci alpinismo nella categoria Junior, guarda con ottimismo ai Mondiali in Francia «…ma resto con i piedi per terra». Si è rivelata al mondo dello sci alpinismo nello scorso weekend vincendo le due prove di Coppa del Mondo in Valle Aurina, sbaragliando la concorrenza delle avversarie nella categoria Junior, ma gli addetti ai lavori già dal suo esordio lo scorso anno, erano pronti a scommettere su di lei. Alba De Silvestro, 18 anni da compiere il prossimo ottobre, si divide tra gli studi all’Istituto Tecnico per Periti Edili di Pieve di Cadore e la preparazione che lo sci alpinismo: «Mi alleno cinque, a volte sei giorni alla settimana, comprese un paio di uscite di corsa a piedi – commenta la giovane bellunese – ma sono gli allenamenti con sci e pelli che prediligo».
Certo, le sedute con l’attrezzo specifiche sono le più importanti: «Ho scelto Dynafit perché cercavo uno scarpone che non mi creasse problemi, e così ho scoperto DyNA Evo, ottimo e affidabile - prosegue Alba - e da lì allo sci il passaggio è stato rapido e soddisfacente, perché il Dy.N.A. si comporta bene anche in neve fresca». E lo dice a ragion veduta, lei prima di approdare al mondo dello skialp ha avuto un trascorso agonistico nello sci alpino.
«La scelta dell’equipaggiamento è importante, soprattutto in una disciplina tecnica come lo scialpinismo: per esempio mi trovo molto bene con le pelli Pomoca, sia per tenuta che per scorrimento».
Cresciuta in una famiglia di sportivi appassionati ma non agonisti (la sorella Martina, di tre anni più grande è Maestra di Sci), Alba si gode ancora il doppio successo dello scorso weekend: «La prova Vertical è stata impegnativa, nonostante la parte finale fosse un po’ meno ripida – prosegue Alba – mentre la gara Individuale, nonostante abbia recuperato nei tratti in discesa, è stata molto tecnica e ho capito che devo migliorare nelle inversioni». Ma sui progressi della giovane di Padola non ci sono timori, perché l’allenatore dello Sci Club Dolomiti SkiAlp di cui De Silvestro fa parte, è Luciano Fontana, un trascorso da fondista e scialpinista elite.
Chiuso il capitolo Coppa del Mondo in Valle Aurina, la giovane promessa dello scialpinismo di casa nostra, guarda già al futuro e cerca di capire chi saranno le dirette avversarie: «L’appuntamento clou è certamente il mondiale a metà febbraio in Francia, e per capire chi tra le spagnole e le francesi punterà al podio, avrò ancora una gara di Coppa in Svizzera il 27 gennaio».
Ma cosa spinge una ragazza di 17 anni a scegliere lo sci alpinismo? «A me piace perché lo posso fare anche da sola e, soprattutto, lo posso praticare quando ho voglia: bastano la neve e un paio di pelli e io sono felice – sorride mentre ci spiega l’attrazione fatale con la disciplina, e aggiunge – non devi aspettare che aprano gli impianti».
Non è un lupo solitario: Alba è una teenager come tante, lei stessa si definisce “una ragazza normale”. Ma di certo quando inforca sci e scarponi, la normalità lascia il posto alla determinazione. Ne sentiremo parlare, potete scommetterci. Ad Alba vanno anche i complimenti di Heiner Oberrauch, presidente del Gruppo OberAlp, proprietario del marchio DYNAFIT.

Per maggiori informazioni: www.dynafit.it

giovedì 17 gennaio 2013

SECONDA PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE TENNIS TAVOLO


Seconda uscita stagionale per i pongisti valtellinesi che domenica 13 gennaio u.s. hanno gareggiato a Malnate (VA) nella seconda prova del Campionato regionale CSI di tennis tavolo zona A.

Presenti un buon numero di atleti della provincia di Sondrio che hanno saputo ben figurare, in particolare Giada Boiani, Serena Cornaggia, Michela Gusmeroli, Laura Martinalli e Mauro Margolfo che sono saliti sul podio.

Ecco tutti i piazzamenti:

G.S. CSI MORBEGNO

Maria Rapella e Ginevra Baldazzi (categoria ragazzi/e) uscite nel girone
Sebastiano Angelini (categoria ragazzi) uscito agli ottavi

nella categoria adulti Massimo Rapella uscito agli ottavi e Donato Maffezzini uscito ai sedicesimi
Antonio Carganico (categoria veterani) uscito agli ottavi

ARDENNO SPORTIVA

1ª Giada Boiani (categoria giovanissime)

3ª Michela Gusmeroli (categoria under 21)

Simone Rapella (categoria ragazzi) uscito ai sedicesimi
Nicolas Sidoli (categoria seniores) uscito nel girone
Fabio Boiani (categoria adulti) uscito nel girone

TT COSIO G.S. VALGEROLA

2ª Serena Cornaggia (categoria ragazze)

3ª Laura Martinalli e 5ª Sofia Mottarella (categoria giovanissime)

3° Mauro Margolfo (categoria adulti)

Anna Cornaggia (categoria ragazze) uscita agli ottavi
Vittoria Piccapietra (categoria ragazze) uscita ai quarti
Matteo Piccapietra (categoria allievi) uscito ai sedicesimi
Fabio Camero (categoria allievi) uscito nel girone
Alessio Scacchi (categoria under 21) uscito nel girone
Massimo Baraglia (categoria adulti) uscito ai quarti